Baffi a lutto: morto Renato Bialetti l’impreditore della Moka

Renato Bialetti

A 93 anni si spegne ad Ascona, nel Canton Ticino, il genio irsuto del caffè fatto in casa: suo padre Alfonso inventò il marchingegno osservando le donne fare il bucato

Renato Bialetti
E’ morto oggi nella sua casa di Ascona nel Canton Ticino Renato Bialetti l’imprenditore che esportò in tutto il mondo la celebre moka. Con lui sfuma un notevole esempio del genio baffuto italico. Suo padre Alfonso, inventò il “marchingegno del caffè fatto in casa” osservando le donne di Omegna mentre facevano il bucato sulle rive del lago d’Orta come raccontò lo stesso Renato in una datata intervista alla Stampa: “Non c’erano le lavatrici e le donne usavano un mastello con fondo bucato: sotto il mastello, in un altro contenitore, mettevano cenere e sapone, la “lisciva”, che a contatto con l’acqua “bolliva” facendo schiuma e salendo nella parte superiore dove c’erano i panni… il principio di funzionamento della caffettiera“. Il padre aprì la fabbrica a Crusinallo (provincia di Verbania) nel 1927 ma fu il figlio ad esportare il marchio italiano nel mondo: “Mi trovavo in albergo con clienti francesi e allora la caffettiera per loro era quasi una novità. Erano perplessi e dubbiosi […] In quel momento passò fianco a noi Aristotele Onassis: andava in bagno; presi il coraggio a due mani e lo seguii. Dissi: ‘Sono un giovane imprenditore italiano, mi dia una mano, lei che ha cominciato dal nulla come me’ […] Tornai, convinto e rassegnato che Onassis avrebbe tirato dritto e invece fingendo di vedermi all’ultimo istante, tornò indietro, mi diede una pacca sulle spalle e disse: Renato, come va? Ma sai che non ho mai bevuto un caffè buono come quella della tua caffettiera?“.
Bialetti logo
Celebri gli spot di Carosello della ditta a cavallo tra gli anni cinquanta e sessanta con l’omino con i baffi disegnato da Paul Campani, che divenne quasi un simbolo dell’Italia del boom economico.
La comunità baffuta si stringe attorno ai familiari. A te, che ponesti il genio italico in una tazzina. Che i tuoi baffi aromatizzati al caffè possano trovare meritato riposo nell’aldilà.
bialetti

Potrebbero interessarti anche

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *